dottor Enrico Chiappo veterinario a Novara

Con il termine poliuria si intende l’aumento del consumo d’acqua giornaliero da parte dei nostri animali

Questo sintomo puo’ rappresentare il campanello d’allarme di molte patologie ,che se trascurate possono portare a diagnosi di condizioni ormai avanzate .L’aumento della sete puo’ essere normale nel caso si passi da un’alimentazione umida a quella secca .In questo caso l’animale deve supplire alla carenza d’acqua in quanto mediamente un alimento secco contiene all’incirca un 10 percento di acqua a fronte di un 75 percento nel caso di un alimento umido .Nel caso di patologie quali problemi gastroenterici associati a diarrea ,l’organismo deve compensare  in qualche modo i liquidi persi con l’aumento del consumo di acqua.

Ma abbiamo altri casi in cui siamo di fronte a patologie piu’ serie che vanno diagnosticate quanto prima  quali il diabete mellito ,l’insufficienza renale ,le patologie epatiche , le patologie di carattere ormonale come l’iperadrenocorticismo ,le infezioni all’utero nei soggetti femmina non sterilizzati,le infezioni urinarie ,l’ipertiroidismo nel gatto .Altre patologie molto piu’ gravi quali i linfomi possono dare poliuria a seguito dell’aumento della calcemia .

Il problema puo’ nascere quando siamo in presenza di piu’ soggetti o di animali che vivono all’aperto per cui viene difficile da parte del proprietario accorgersi dell’aumento della sete .

Solitamente nel caso di diabete , insufficienza renale e in particolare nell’ipertiroidismo si assiste anche ad un marcato dimagramento nel corso di settimane o mesi.

Si raccomanda quindi di rivolgersi al più presto al proprio veterinario che valuterà al meglio  la situazione .